Image Image Image Image Image Image Image Image Image

verde

10 Ott

By

PSICOLOGIA (DEL COLORE) PER ARREDARE LA TUA CUCINA

10 Ottobre 2016 | By |

Condividi su FB!

Excélsa è un brand attento a impreziosire l’ambiente casalingo puntando sulle idee, l’allegria e un calibrato uso del colore. I primi elementi che saltano all’occhio sono la qualità e la creatività, ma ogni oggetto Excélsa è pensato per dare sensazioni positive e sollecitare le emozioni di chi guarda. Questi ed altri aspetti sulla percezione cromatica sono studiati dalla neurofisiologia e dalla psicologia del colore.

La psicologia del colore ci dice, infatti, che ognuno di noi reagisce personalmente e intimamente ai colori, come se avesse una tavolozza cromatica interna alla quale vengono associate sensazioni inconsce. Parte delle sensazioni, che per ogni colore possono essere positive o negative in base alle circostanze, dipendono anche dal contesto socio culturale nel quale ci troviamo. Nel concept Passione Colore dedicato ai piatti in porcellana, i bicchieri e gli oggetti lavabili in lavastoviglie, Excélsa punta anche sul Rosso, un colore che cattura l’attenzione ed è solitamente riferito all’amore, alle forti emozioni e all’istinto. Scientificamente dimostrata la capacità di aumentare la pressione e i battiti cardiaci, dunque un colore passionale. Ha un carattere anche d’urgenza e immediatezza, pertanto si deve ben dosare in arredamento, senza esagerare.

Nel concept Social Color Excélsa dedicato agli accessori da cucina e da cottura si è travolti dai colori dell’arcobaleno, tra i quali è molto richiesto il Giallo. La psicologia del colore ci spiega che il giallo è forse il colore più allegro, così solare e luminoso. Trasmette una grande sensazione di energia che piace anche a bambini e ragazzi, e come tutti i colori caldi contribuisce ad aprire l’appetito. Va dunque usato in tutte quelle situazioni di forte convivialità e divertimento, mentre lo si può tranquillamente evitare per una cena di lavoro.

Il concept Antichi Sapori Excélsa punta molto sulle terre e i colori bruni, Bianco Candore esalta gli accessori in vetro e i tovagliati con la purezza, la schiarita prima di un nuovo inizio, mentre per il concept Forme d’Oriente sale in cattedra il blu, un colore che diminuendo la frequenza cardiaca, esprime immediatamente relax, tranquillità e risulta perfetto per l’aura zen delle porcellane orientali e del bambù. Il Blu è senza dubbio il colore della riflessione e della calma, un positivo invito a cenare a lume di candela o a intraprendere un dialogo costruttivo e poco polemico con i nostri commensali. E poi c’è il Verde, che se in America sta a metà tra la speranza e il colore dei soldi, qui da noi è un colore tranquillizzante che stimola la concentrazione e i lavori di precisione e rimanda all’agricoltura biologica e alle proprietà benefiche di frutta e ortaggi, con effetti diretti sul nostro equilibrio e benessere psicofisico.

Chiudiamo questo excursus con un piccolo insegnamento sull’uso del colore che può aiutarci in arredamento, tratto da “Lo spirituale nell’arte” di un grande maestro come VasiliJ Kandinskij: “Il colore è un mezzo per influenzare direttamente l’anima. Il colore è il tasto. L’occhio è il martelletto. L’anima è un pianoforte con molte corde. L’artista è la mano che, toccando questo o quel tasto, fa vibrare l’anima”.

14 Giu

By

RATATOUILLE DI VERDURE, GUSTO E COLORE AL CUBETTO

14 Giugno 2016 | By |

Condividi su Facebook

La Ratatouille di verdure fresche è quel che ci vuole per salutare l’arrivo dell’estate, un piatto fatto con verdure di stagione, ricco di colori e facile, perfino divertente da preparare. Bisogna tagliare prima a rondelle e poi a cubetti verdure di diverso colore e stufarle secondo un preciso ordine di cottura. Gli strumenti del mestiere Excélsa ti aiutano prima, durante e dopo la preparazione: non crederai al numero di colori che vedrai in cucina in una sola mezz’ora.

Inizia col disporre su un ripiano le coppette Rainbow Excélsa disponibili in 8 diversi colori, dentro le quali vanno suddivise le diverse verdure tagliate a cubetti. Per quattro persone ecco cosa serve: 2 Melanzane; 4 Zucchine piccole; 2 Cipolle; 1 Peperone rosso; 1 Peperone giallo; 3 Carote; 2 Pomodori; Passata di pomodoro 300gr; Olio d’Oliva q.b.; sale q.b; pepe q.b; zucchero q.b.

La pelatura sarà veloce, precisa e colorata grazie agli utensili da cucina Fresh Choice, tutti con manico soft touch colorato: spazzola verdura, coltello taglia verdure e sbucciatore universale ti faranno terminare in un batter d’occhio la preparazione, e con le verdure tagliate a cubetti e disposte nelle coppette Rainbow, la cucina somiglierà a un prisma che rifrange i colori dell’arcobaleno.

Il buonumore regnerà nei successivi minuti dedicati alla cottura. Inizia a soffriggere olio e cipolla in una casseruola, poi inserisci in sequenza le verdure, cominciando dalle carote. Dopo 5 minuti di cottura tocca ai peperoni, altri 4 minuti e vai con le zucchine, 3 minuti e spazio alle melanzane, 3 minuti anche per i pomodori freschi e infine la passata, il tutto a fuoco lento. Lascia cuocere per gli ultimi veloci 10 minuti, un lasso di tempo in cui puoi dosare sale, pepe e zucchero secondo il gusto che preferisci ottenere.

La Ratatouille di verdura vale come antipasto casereccio al pari di una peperonata o una caponata di melanzane, come piatto unico accompagnato da buone fette di pane o, in quantità più contenute, come fresco contorno. Dopo averla gustata puoi ancora unire gusto e colore in cucina conservando la Ratatouille di verdure nei contenitori Freshness Excélsa: sono 100% ermetici, possono andare sia in freezer che in microonde, non assorbono l’odore dei cibi e non si macchiano. Così, della tua fragrante Ratatouille, non sprecherai nemmeno un cubetto.

11 Mag

By

Ricetta di primavera Excélsa: PRIMO AL VERDE DI MAGGIO

11 Maggio 2016 | By |

Condividi su Facebook

Una ricetta di primavera dedicata alla verdura. Verde, come il colore della salute e della speranza, come i prodotti che a maggio fioriscono nell’orto e arrivano al mercato. Alimento centrale della dieta mediterranea, di verdura ne dovremmo consumare, insieme alla frutta, ben 5 porzioni al giorno. A maggio è facile trovare ravanelli, spinaci, rucola, finocchi, asparagi e broccoli, da consumare con varie tipologie di cottura e preparazione. I cultori della verdura possono decidere se utilizzare il frullatore a immersione o il classico passaverdura, che garantisce una crema più vellutata e l’assenza di schiuma, ed è dunque da preferire per lo svezzamento dei più piccini. Per tutta la famiglia, invece, ecco una ricetta Excélsa che racchiude i benefici di ben 3 tra legumi e verdure di stagione in un unico piatto: il Primo al Verde di Maggio.

Ecco cosa serve: Pasta ditali rigati 360g; Fave 400g; Piselli 300g; Carciofi 4; Cipolla bianca 1; Olio extravergine d’oliva 50g; Preparazione 20min; Cottura 60min; Porzioni 4. Le tre anime verdi di questo piatto sono le fave, i piselli e i carciofi.

Le prime depurano e rinfrescano grazie alle fibre, con il notevole apporto energetico delle proteine. I piselli aggiungono l’ulteriore forza di ferro, fosforo, potassio, vitamina A e B1. Il carciofo ha invece pochissime calorie e riduce i problemi di diabete, ipertensione e colesterolo: freschezza, energia e salute sono le parole chiave di questa ricetta Excélsa. La preparazione inizia dai carciofi eliminando le foglie esterne, le cime e tagliando spicchi da tenere a mollo in acqua e limone. Poi si sgranano fave e piselli e si affetta la cipolla, la prima a finire in padella seguita da fave, piselli, carciofi, due bicchieri d’acqua e un po’ di sale. Lasciare cuocere per un’oretta a fuoco lento. Prendere due o tre cucchiaiate del tris verde e passarlo nel passaverdura per pochi minuti, in modo da ottenere un corposo pesto che leghi a dovere i sapori. Appena i ditali sono al dente, adagiare nel piatto un letto di pesto, i ditali e il tris verde, spolverando un po’ di parmigiano grattugiato: buono e salutare, il Primo al Verde di Maggio funziona benissimo anche da portata unica.