Image Image Image Image Image Image Image Image Image

carnevale

01 Mar

By

A CARNEVALE IL DOLCE È REGIONALE

1 Marzo 2017 | By |

Condividi su Facebook

Carnevale tempo di maschere, travestimenti, coriandoli, stelle filanti, festeggiamenti e dolci. La cucina italiana somiglia ad Arlecchino con tutti i suoi colori, le tradizioni e una selva di dolci provenienti dalla gastronomia regionale che lasciano sopraffatti per varietà, aspetto e sapore. Dalle Castagnole, frittelle sferiche zuccherate fuori e morbide dentro, alle Krapfen dell’Alto Adige, al Berlingonzo toscano, è un caleidoscopio di zucchero a velo e frittura da eseguire rigorosamente in casa, per ottenere il dolce carnevalesco che più ingolosisce.

Le Chiacchiere, poi, sono note agli italiani in infinite varianti regionali: in Emilia vengono chiamate Frappe, in Lombardia Lattughe, in Piemonte Bugie e in Veneto Galani, ma in giro per le cucine regionali del Bel Paese troverete anche Cenci, Sfrappole, Manzole, Intrigoni, Fiocchetti e chi più ne ha più ne metta. In tutte queste declinazioni troviamo varianti cotte al forno, fritte, ripiene di zabaione, marmellate e altre ricche farciture, ma la ricetta che qui vi proponiamo farà ottenere Chiacchiere made in sud ovvero friabili, del colore del sole perché fritte e imbiancate da un po’ di zucchero a velo. Gli ingredienti per questo dolce di carnevale buono, divertente e artigianale sono:
300gr farina
2 cucchiai di lievito
60gr di zucchero
2 uova
60gr di burro
1 cucchiaio di scorza di arancia
1 cucchiaio di scorza di limone
Sale qb
Zucchero a velo qb
Olio di semi per friggere qb
30 ml di Marsala

Il Marsala è l’ingrediente segreto per dare alle vostre Chiacchiere il giusto aroma e la delicata consistenza, mentre per la doratura perfetta i segreti sono due: la Friggitrice Excélsa in acciaio inox con diametro di 24 centimetri e cestello indipendente, e la scelta oculata dell’olio di semi di girasole. Per la preparazione, iniziate da farina, zucchero, lievito, scorzette dei due agrumi e sale disposti tutti a fontana, per poi aggregare il tutto con le uova, il burro a soffici dadini e il Marsala. Ottenuto un impasto liscio e compatto, riponete in frigo per un quarto d’ora, dopodiché stendete l’impasto e incidetelo scegliendo il formato delle Chiacchiere, ognuna delle quali deve essere provvista di una feritoia centrale (vi aiuterà il tagliapasta). Non appena le Chiacchiere si gonfiano nell’olio bollente della Friggitrice Excélsa e assumono un bel tono ambrato, potrete scolarle in un foglio assorbente, ricoprirle di zucchero a velo e servirle in una delle bellissime porcellane della Linea Magatama di Excélsa.