Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Excelsa Archivi - Pagina 3 di 15 - Excélsa | l'accento sulla casa

02 May

By

PINK is GOOD

2 maggio 2017 | By |

Condividi su Facebook

Ogni anno, in Italia, 48.000 donne si ammalano di tumore al seno. La ricerca scientifica ha compiuto passi da gigante: oggi, infatti, guarisce oltre il 90% delle donne a cui il tumore è stato diagnosticato in fase iniziale. Negli ultimi 20 anni i tassi di guarigione sono raddoppiati, grazie a diversi fattori, tra cui il miglioramento delle terapie e l’anticipazione diagnostica. Il progetto Pink is Good si pone come obiettivo quello di battere definitivamente il tumore al seno. Pink is Good è informazione e prevenzione, è anche sostegno concreto alla Ricerca che ha cambiato la vita di migliaia di donne. Con Pink is GOOD la Fondazione Veronesi dal 2013 sostiene il lavoro di una serie di ricercatori specializzati nella ricerca contro il tumore al seno. Sosteniamo assieme Pink is Good!

13 Apr

By

UOVA DI CIOCCOLATO E TORTINE DI PASQUA: ECCO COME DECORARLE

13 aprile 2017 | By |

Condividi su Facebook

Sarà l’aria di primavera, il fiorire di nuovi colori tra gli alberi e sui prati e l’allungarsi delle giornate, ma il clima pasquale mette decisamente allegria, voglia di incontrare i propri cari e di coccolarsi gustando qualcosa di buono. Anche la creatività in cucina sembra vestirsi di nuova vita, e con i coloratissimi stampi Happy Easter Excélsa è un piacere arricchire la tavola di Pasqua con uova di cioccolato, tortine ed altri dolcetti da gustare non solo come dessert, ma anche per accompagnare un buon tè pomeridiano.

Gli stampi Happy Easter Excélsa sono realizzati in silicone flessibile e antiaderente. Possono essere infornati con i vari impasti che andranno a contenere, fino alla temperatura di 240 gradi. Per le preparazioni che prevedono invece l’uso del freezer, gli stampi Happy Easter a forma di ovetto, coniglietto e pirottino resistono fino a -40 gradi. Si presentano alla vista con tonalità accese che trasmettono subito allegria e voglia di creare: potete preparare uova di cioccolato fatte in casa, tortine alla carota, muffin di vari gusti, perfino salati. I colori della primavera suggeriscono di ricoprire ogni dolcetto con un ingrediente che meraviglia per resa ed effetto scenico: la pasta di zucchero.

Nota anche come glassa fondente, quando si parla di pasta di zucchero si pensa immediatamente al cake design e a un’origine americana o canadese di questa. In realtà la pasta di zucchero è nata in Europa: nel 1700 il pasticciere francese François Massialot dette istruzioni su come realizzare un fiore di zucchero, mentre nel corso dell’800 Marie Antoine Carême decorò per primo imponenti torte con la pasta di zucchero, presentandole nello stupore generale del pubblico. Ecco una ricetta veloce per ottenere una pasta di zucchero buona, leggera e versatile per le decorazioni, da poter conservare in frigo, protetta da pellicola, per due o tre giorni:

Colorante naturale q.b.
Glucosio 50 grammi
Acqua 30 grammi
Zucchero a velo 500 grammi
Gelatina (fogli) 5 grammi
Glicerina 10 grammi

Si inizia mettendo a mollo la colla di pesce, nel frattempo si può scaldare il glucosio con un po’ d’acqua, senza arrivare all’ebollizione, per poi aggiungervi la colla di pesce ben strizzata. Passato al setaccio lo zucchero a velo, lo si impasta insieme al glucosio e alla glicerina, ottenendo una pasta che va lavorata sul banco fino a quando non è appiccicosa al contatto con le mani. A questo punto la pasta può essere divisa in panetti, colorata e fatta asciugare all’interno di fogli di pellicola fino a quando non si è pronti a incidere, modellare e tagliare le forme. Non c’è limite alla fantasia delle creazioni possibili, sta a voi scegliere come ricoprire le uova al cioccolato e le tortine pasquali preparate con gli stampi Happy Easter Excélsa.

05 Apr

By

Le NOCI della SALUTE

5 aprile 2017 | By |

Condividi su Facebook

Anche questo mese Excelsa vuole condividere con voi un’altra informazione molto importante per la nostra salute! In particolare questa curiosità riguarda un frutto assai diffuso e mangiato… le noci!
E’ ormai “sapienza” diffusa che 3-4 noci al giorno incidono positivamente sulla salute sotto diversi profili. Una funzione è di abbassare significativamente i fattori di rischio cardiovascolare e l’incidenza di infarti nelle persone sane. Le noci porterebbero benefici anche nell’abbassare il colesterolo e regolare la pressione sanguigna e sono consigliate a chi soffre di diabete per tenere sotto controllo effetti e rischi secondari della malattia. Questo seme-frutto è ricco di fibre, proteine e carboidrati ma soprattutto di grassi, “buoni”, che, essendo insaturi, hanno effetti benefici ormai ben conosciuti tra il largo pubblico. Soprattutto sono note le potenzialità preventive e curative degli acidi grassi omega 3, che si trovano anche nel pesce, nei semi, oltreché nella frutta secca, tutti cibi che scarseggiano nelle nostre abitudini alimentari. Impariamo quindi a consumare noci quotidianamente ma con moderazione… ne va della nostra salute!