Image Image Image Image Image Image Image Image Image

antipasto

19 Dic

By

A NATALE UN ANTIPASTO DA RE

19 Dicembre 2016 | By |

Condividi su Facebook

L’antipasto che Excélsa ha deciso di consigliarvi a Natale è un piatto d’alta quota fieramente antidietetico, adatto a un giorno in cui bisogna dimenticarsi della bilancia. Ha una storia avvolta da cenni e indiscrezioni non sempre confermate, tanto che la ricetta originale è contesa almeno da tre nazioni. Si tratta della fonduta alla Valdostana, piatto unico da rifugio alpino che in un lauto pranzo di Natale saprà ricoprire il ruolo di ‘re degli antipasti’, magari abbinandolo a verdure grigliate anziché ai più tradizionali crostoni e tranci di polenta.

Re degli antipasti è un soprannome azzeccato per la fonduta alla Valdostana, dato che la classica ricetta venne appuntata persino nel Trattato di cucina di Vialardi, cuoco di fiducia dei re Carlo Alberto e Vittorio Emanuele II. Svizzeri e francesi rivendicano particolari segreti e varianti per quanto riguarda la ricetta, così come per i vini da abbinarvi. Noi preferiamo ripartire dalla ricetta 100% Made in Italy che vede come ingrediente principale la fontina d.o.p. della Valle d’Aosta.

La lista degli ingredienti che segue è per quattro persone, starà a voi moltiplicare le dosi per il numero degli invitati al pranzo di Natale. Excélsa non teme certo la convivialità degli ospiti, vantando una gamma di Servizi per Fonduta molto ricca e varia. Si parte da Chalet, servizio fonduta da 11 pezzi, per passare ai 22 pezzi di Convivo, disponibile anche nella versione maxi da ben 28 pezzi. Ogni invitato, insomma, a Natale avrà di che leccarsi i baffi con il vostro antipasto da re. Gli ingredienti necessari sono: 400g di fontina valdostana; 250g di latte intero; 4 tuorli d’uovo; 30g di burro; pepe bianco q.b.

La fontina va tagliata a fettine sottili e immersa in una pentola con il latte per almeno due ore, dopodiché si può passare al fuoco basso aggiungendo il burro e mescolando fino a quando il formaggio non si è fuso completamente. Aggiungere dunque i tuorli d’uovo e continuare a mescolare a fuoco lento per un’altra mezz’ora, avendo cura di evitare grumi e filamenti del formaggio non desiderati. A questo punto il Servizio Fonduta Excélsa è pronto a ricevere e mantenere in caldo il vostro antipasto, che viaggiando sulle 400 Kcal per 100 grammi di prodotto, apre a spron battuto il pranzo di Natale caratterizzandolo fin da subito come una conviviale adunanza intorno al calore, il colore e il buongusto serviti a tavola.

14 Giu

By

RATATOUILLE DI VERDURE, GUSTO E COLORE AL CUBETTO

14 Giugno 2016 | By |

Condividi su Facebook

La Ratatouille di verdure fresche è quel che ci vuole per salutare l’arrivo dell’estate, un piatto fatto con verdure di stagione, ricco di colori e facile, perfino divertente da preparare. Bisogna tagliare prima a rondelle e poi a cubetti verdure di diverso colore e stufarle secondo un preciso ordine di cottura. Gli strumenti del mestiere Excélsa ti aiutano prima, durante e dopo la preparazione: non crederai al numero di colori che vedrai in cucina in una sola mezz’ora.

Inizia col disporre su un ripiano le coppette Rainbow Excélsa disponibili in 8 diversi colori, dentro le quali vanno suddivise le diverse verdure tagliate a cubetti. Per quattro persone ecco cosa serve: 2 Melanzane; 4 Zucchine piccole; 2 Cipolle; 1 Peperone rosso; 1 Peperone giallo; 3 Carote; 2 Pomodori; Passata di pomodoro 300gr; Olio d’Oliva q.b.; sale q.b; pepe q.b; zucchero q.b.

La pelatura sarà veloce, precisa e colorata grazie agli utensili da cucina Fresh Choice, tutti con manico soft touch colorato: spazzola verdura, coltello taglia verdure e sbucciatore universale ti faranno terminare in un batter d’occhio la preparazione, e con le verdure tagliate a cubetti e disposte nelle coppette Rainbow, la cucina somiglierà a un prisma che rifrange i colori dell’arcobaleno.

Il buonumore regnerà nei successivi minuti dedicati alla cottura. Inizia a soffriggere olio e cipolla in una casseruola, poi inserisci in sequenza le verdure, cominciando dalle carote. Dopo 5 minuti di cottura tocca ai peperoni, altri 4 minuti e vai con le zucchine, 3 minuti e spazio alle melanzane, 3 minuti anche per i pomodori freschi e infine la passata, il tutto a fuoco lento. Lascia cuocere per gli ultimi veloci 10 minuti, un lasso di tempo in cui puoi dosare sale, pepe e zucchero secondo il gusto che preferisci ottenere.

La Ratatouille di verdura vale come antipasto casereccio al pari di una peperonata o una caponata di melanzane, come piatto unico accompagnato da buone fette di pane o, in quantità più contenute, come fresco contorno. Dopo averla gustata puoi ancora unire gusto e colore in cucina conservando la Ratatouille di verdure nei contenitori Freshness Excélsa: sono 100% ermetici, possono andare sia in freezer che in microonde, non assorbono l’odore dei cibi e non si macchiano. Così, della tua fragrante Ratatouille, non sprecherai nemmeno un cubetto.